Normative Leggi

qui vi ripostiamo le normative inerenti alla certificazione dell'impianto termico.

Legge n. 37/08

Legge n._46_1990.pdf

Legge n. 10/91

DPR n. 412/93

DPR n. 551/99

La nostra azienda è certificata per le opere di installazione, ampliamento, trasformazione degli impianti di riscaldamento e, come prescritto dalla legge n.37/08 ex n. 46/90, rilascia la dichiarazione di conformità degli stessi alla normativa vigente sulle opere da noi realizzate.

La stessa legge 37/08 e successive modificazioni ed integrazioni rende obbligatoria la manutenzione annuale da parte di un'impresa abilitata che compili il rapporto tecnico (allegato H) ed aggiorni il libretto di impianto.

Oltre alla manutenzione annuale effettuiamo ogni due anni il controllo della combustione con rilascio del "BOLLINO BLU" e di tutta la documentazione relativa, in ottemperanza a quanto stabilito dalla legislazione vigente in materia sia a livello nazionale (DPR n. 412/93 e successive integrazioni e modificazioni) sia a livello amministrativo (comunale e/o provinciale).

Come si può ottenere il Bollino Blu caldaie?

I responsabili dell’impianto, dopo aver assolto l’annuale obbligo di manutenzione, debbono dichiarare, con cadenza biennale, ad Acea Luce l’avvenuta manutenzione in base alle seguenti modalità:

1. avvalendosi della collaborazione di un manutentore abilitato ai sensi della legge 46/90 che, dopo aver provveduto alle singole operazione di manutenzione ed alla determinazione del rendimento di combustione (prova fumi), provvederà a compilare l’allegato H, inviarlo ad Acea Luce e ad a rilasciare il Bollino blu caldaie "Caldaie sicure.

2. autodichiarare il Bollino blu caldaie e lo stato della manutenzione del proprio impianto con i dati riportati sull’apposito allegato H, compilato dal manutentore abilitato ai sensi della legge 46/90. L’allegato H, in questo caso va inviato, per posta ordinaria ad Acea Luce, via delle Testuggini, 98/100 - 00143 Roma, unitamente ad un versamento di Euro 5,00 effettuato sul conto corrente postale n. 15 61 16 01 intestato ad Acea Luce  Caldaie Sicure. In alternativa l’invio può essere effettuato tramite fax al numero 0657992456.

Il controllo del Bollino blu caldaie da parte di Acea Luce non può essere evitato!

La visita a domicilio da parte dei tecnici Acea per la verifica dell’emissione del Bollino blu caldaie, è annunciata all’utente con almeno 20 giorni di anticipo mediante una apposita cartolina avviso su cui è indicato il giorno e la fascia oraria della visita. Qualora l’utente non sia disponibile alla data indicata può contattare il numero verde 800130339 per concordare un nuovo appuntamento. Se la mancata visita è imputabile all’utente, Acea Luce gli addebiterà Euro 25,00 a titolo di rimborso spese e la verifica del Bollino blu caldaie sarà effettuata in altra data con le stesse modalità di preavviso. Si provvederà, invece, a comunicare al Comune di Roma per i provvedimenti di competenza a tutela della pubblica incolumità, i soggetti che per loro responsabilità si siano resi indisponibili anche alla seconda visita per l’accertamento del Bollino blu caldaie

Cosa viene rilasciato dopo il controllo Acea Luce?

A controllo eseguito viene rilasciato al responsabile dell’impianto una copia del documento di verifica che attesta l’effettiva emissione del Bollino blu.

Attenzione i controlli per il bollino blu caldaie proseguono tutto l’anno!

Il call-center della società Acea Luce conferma telefonicamente che le verifiche degli impianti termici proseguiranno a campione per tutto l’anno. Quindi per il Comune di Roma, anche con l’emanazione del nuovo decreto legge 192/05 il bollino blu caldaie dovrà essere eseguito sempre ogni due anni, effettuando la manutenzione ordinaria associata al controllo dei gas combusti.